Thursday, August 11, 2016

Inizio


Riuscirà la nostra bricoleur a finire questo ennesimo lavoro iniziato dopo ore e ore investite a sfogliare riviste per trovare  il progetto ideale?

Saturday, July 23, 2016

Kumihimo

Dopo un esperimento fallito di bracciale macrame, ho scovato un'altra tecnica il kumihimo.

Non ho approfondito ma credo che sia il tipo di telaietto. Ovviamente è in vendita, anche con le riviste, ma visto che in rete si trova di tutto ho seguito il tutorial su youtube di Annarella bijoux.

Finalmente ho dato un senso ai cartoncini della confezione dei collant che metto da parte, da brava accumulatrice seriale, con la certezza che prima o poi a qualcosa serviranno...

È veramente facilissimo, adatto ai bambini per passare qualche ora tranquilli tra un bagno e l'altro.
Ci sono lavorazioni sempre più complesse.



L'unica accortezza è quella di tendere il braccialetto durante la lavorazione altrimenti sembra corto e invece tirandolo si allunga molto.
Buon divertimento!


Saturday, July 02, 2016

Principesse e non

Io ero rimasta a Cenerentola, Biancaneve e alla bella addormentata nel bosco, che poi si chiama Aurora. Distrattamente ho seguito l'arrivo di Belle , Pocahontas e Jasmine, e seguito le avventure di Ariel e la forchetta arricciaspiccia. Ultimamente mi affascinano i ricci selvaggi di Rebel che ho scoperto chiamarsi Merida, e gli occhioni color ghiaccio di Elsa. Ma l'altra sera a una festa di bambine ho scoperto che le principesse Disney sono ben tredici! Mi ero persa Rapunzel, Tiana, Mulan (che per i puristi non è propriamente una principessa per nascita, ma hai visto mai un principino da sposare prima o poi lo trova anche lei) e una non meglio definita Anna. E perchè Fiona non c'è? Perchè ha fatto una scelta sbagliata o forse semplicemente non è Disney? 
Si vede che le nipotine sono cresciute, ho perso troppi aggiornamenti, devo riprendere a studiare perchè gliene possiamo dire di ogni, ma confesso che  'ste principesse alla fin fine sono proprio carine
Foto presa da internet e di sicura proprietà Disney: se non si può me lo dite e la levo subito, ma please non mi levate la pelle cari avvocatoni delle principesse ;)

Friday, March 25, 2016

Buona Pasqua

Che Pasqua é senza pastiera?
Per fortuna una cuginetta ne ha sfornate un bel po' ed é stata cosí carina da portarcela 
Un atto di gentilezza che scalda il cuore, e di questi tempi ci sta proprio bene!
Buona Pasqua e che sia serena per tutti

Wednesday, March 16, 2016

... e cuscinetti

Chi cuce lo sa: una volta  tirata 
fuori la macchina da cucire bisogna approfittarne e cucire tutto quello che è possibile, perché una volta che la si ripone può rimanere lì per mesi.
Quindi ecco qui un bel po' di cuscinetti fatti con un vecchio lenzuolo, ritagli di lino e di merletti e assemblaggi di fantasia, ma soprattutto senza misure e senza chiusure lampo. 
Imbottitura con capoc sintetico e un po' di lavanda ed ecco altri impicci pronti per la mia casa giá straripante di cose inutili!

Sunday, March 13, 2016

Cuscini

Ho utilizzato merletti vintage per questi cuscini.
Per mettere la lampo nascosta bisogna avere la laurea in ingegneria, ma anche quella in architettura può aiutare.
Se non se ne ha nessuna , ma si mette il piedino adatto alla macchina da cucire il risultato non sarà perfetto ma funzionale.

Wednesday, March 09, 2016

Puntaspilli

Ne ho visti di super carini su Pinterest, ma in dieci minuti al rientro dall'ufficio e prima di cena il mio non poveva venire così curato.
Però il mio puntaspilli da macchina da cucire sará sicuramente utile.

Inutile inseguire la perfezione, ogni tanto accontentarsi fa bene, é così rilassante...



Sunday, March 06, 2016

Cuscinetti shabby

Ho fatto dei cuscinetti profumati per utilizzare i ritagli di stoffe e merletti antichi che affollano le mie scatole e armadi di lavoro

Sarà anche inflazionato ma me lo shabby chic continua a piacere


Friday, March 04, 2016

Pierrot

Il tempo mi sfugge,  le settimane e i mesi trascorrono veloci, ho ripreso ago e filo e ritaglio stoffette merletti e minuti. 
Non mi piacciono i Pierrot, non li ho mai amati ma mia nipote sì. Proprio lei moderna, minimalista e trendy adora quello che per me è il trionfo del kitsch.
L'ho presa come una sfida, lei neanche lo sa cosa sto architettando,  ed ecco il risultato:






Saturday, February 27, 2016

Espressione

La cosa più difficile da fare di una bambola di pezza è disegnare il viso. Se non si vuole fare una Raggedy Ann - si risolve con due bottoni, un naso rosso di panno e una bocca larga - e se non piacciono gli occhioni pupazzosi e sgranati delle country dolls, non resta che affidarsi a Pinterest .
Pennello non adatto e colori per la stoffa ormai asciutti per quanto sono vecchi, ero convinta di aver rovinato la bambola che mi era costata un paio di nottate. 
E invece l'effetto finale ... 
L'espressione è un po' fissa ma in fondo si tratta di una bambola.

Non potevo non farle una seconda mise è uno spolverino di lana
Confesso mi sono divertita!


Thursday, February 25, 2016

Cucito anti stress

Si possono fare le undici di sera a cucire  un vestitino per una bambola di pezza?
Sì!  Anzi non solo si può ma si deve, soprattutto se la giornata è stata impegnativa, e se in tv c'é la partita. 
Il cucito, credo di averlo giá scritto, é per le persone precise e pazienti. Io non ho nessuna delle due qualità e quindi se il vestitino é approssimativo la bambola non se ne lamenterà. Se non altro servirà a coprire le braccia che sono venute veramente brutte.


Capelli fatti, ora dovrei disegnare il viso, ma è tardi e  rischio di rovinarla con una espressione sbagliata. 
Forse metterò due perline o due bottoni per gli occhi, o cercherò un tutorial in rete per vedere il metodo migliore.

Per ora mi godo il risultato e le due ore di destress, domani è un altro giorno.

Tuesday, February 23, 2016

#petaloso

Succede che un bambino scrive in un tema " un fiore petaloso", e la sua Maestra (la maiuscola ci sta tutta) anziché correggere con la penna rossa perchè la parola non esiste, ha una bella idea. 

L'aggettivo le è piaciuto e scrive all'Accademia della Crusca per chiedere un parere. I professoroni invece di snobbare la richiesta scrivono una garbata lettera di risposta, con uno stile adeguato ad un bambino, e nel complimentarsi con lui perchè la nuova parola è piaciuta anche a loro, spiegano che deve diventate di uso comune per essere inserita nei futuri vocabolari.
Quindi da oggi tutti dobbiamo usare petaloso - e per le blogger tutte cicciottoso delizioso e favoloso non dovrebbe essere difficile - per dare una spinta di motivazione incredibile a Matteo e alla sua Maestra.
Bella storia che è quasi un omaggio a Umberto Eco. 

Che coincidenza ieri mi hanno regalato una orchidea e ora che ci penso è proprio petalosa.

Insonnia


Tuesday, February 16, 2016

Je suis au jardin

I vantaggi di non avere più i giochi sull'iPad, tra cui quello famigerato con le caramelline, cominciano ad arrivare.

Ho cucito un ricamino fatto diverso tempo fa.
Vuoi mettere la soddisfazione di tornare la sera a casa, sfranta da una giornata di lavoro, e trovarlo appeso sulla porta?

Sunday, February 14, 2016

Necessario, possibile, impossibile

Peccato che il necessario sia così noioso


E' che il diavolo tentatore dell'inutile sta sempre in agguato.

(Sacro speco di San Benedetto)